PANE CONTADINO CASTAGNE E NOCI

By
958
PANE CONTADINO CASTAGNE E NOCI

pane con noci e castagne

Se anche voi amate mettere le mani in pasta e impazzite per il pane fatto in casa, vi innamorerete di questa ricetta!

Un buon pane fatto in casa è quello che ci vuole durante questo periodo di festa.
 
Se poi fatto con ingredienti genuini e di qualità, provenienti direttamente dalle aziende agricole locali allora è ancora più buono!
Il pane crea magia, non solo per l’aroma che diffonde in casa quando lo si prepara. È da sempre capace di creare unione, perchè davanti ad un buon pane e qualche fetta di salame ci si ferma a chiacchierare ed a fare un aperitivo. Portalo in tavola ancora caldo e vedrai che profumo che ci sarà!
Per renderlo speciale, in questa ricetta contadina
L’orso in cucina  ha aggiunto nell’impasto castagne e noci  dell’Azienda Agricola Davide Baioni.
 
Mettere le mani in pasta è un vero e proprio anti-stress naturale che vi permetterà di ottenere un pane fresco da portare in tavola nei giorni di festa, con la consapevolezza degli ingredienti utilizzati.
 
Preparato con i prodotti degli agricoltori del mercato contadino, questo impasto facilissimo è anche gustoso ed originale.
 

INGREDIENTI:

  • farina Manitoba 700 g
  • Farina integrale di farro Cantina Pietta 300
  • acqua tiepida 700ml
  • lievito di birra secco in granuli 3 g
  • 100 g di castagne 
  • 100 g di noci
  •  
  • sale 20g
  •  
  • Olio evo 40 g

PROCEDIMENTO

Disponete la farina ed il lievito nella planetaria. Versate tutta l’acqua e iniziate a mescolare fino a ottenere una palla che si incorda al gancio.

Aggiungete il sale e a filo 40 g di olio evo. Fate lavorare ancora qualche minuto al fine di farli assorbire.

Aggiungete in fine le castagne che avrete precedentemente lessate e le noci tritate. Coprite la ciotola e fate lievitare per 8 ore in un luogo fresco e asciutto. Ogni due ore sgonfiate l’impasto, formate delle pieghe di rinforzo e riponetelo nel contenitore.

A questo punto:

 

spolverizzate la spianatoia con farina di semola, e rovesciate sul piano di lavoro la pasta lievitata. Lavoratela, formate una palla liscia, coprite con un canovaccio e fatela lievitare per ancora due ore. Preriscaldate il forno a 200°C, inserite al suo interno una pentola di ghisa, chiudendola con il suo coperchio.

 

Quando il forno sarà a temperatura, estraete la pentola, togliete il coperchio e ponete dentro la pagnotta lievitata, stando attenti a non bruciarvi. Con l’aiuto di una lametta praticate dei tagli a spirale. Spolverate con un po’ di farina di semola.

Chiudete il coperchio e informate per 45 minuti. A questo punto, togliete il coperchio dalla pentola e continuate la cottura per altri 10 minuti.

Lasciare raffreddare del tutto prima di tagliarlo.

Ingredienti acquistabili

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *