#IOCUCINOSENZASPRECHI Patate Ripiene con Farinello

By
593
#IOCUCINOSENZASPRECHI Patate Ripiene con Farinello

patate ripiene con buccia

con farinello spontaneo

Oggi ti proponiamo una ricetta golosa, a base di patate ed un’erba spontanea dal nome davvero particolare: il Farinello!

Lo conosci? È detto anche spinacio selvatico lo si trova facilmente negli incolti di campagna.

Del farinello si consumano i germogli e le foglie. È possibile utilizzarlo: crudo, cotto, lessato, al vapore o in padella. Ma oggi utilizziamo il farinello per farcire le nostre patate ripiene al forno.

Una ricetta semplice, golosa e anti spreco, in quanto sfruttiamo l’intera patata senza toglierne la buccia.

 

CONOSCIAMO INSIEME IL FARINELLO…

Il farinello (Chenopodium album) è una pianta spontanea commestibile presente dappertutto nel nostro Paese. È nota con diversi nome volgari, come: farinello comunespinacio selvatico o farinello bianco

La pianta di farinello ha ottimi valori nutritivi.

Le sue proprietà sono simili a quelle degli spinaci, per alcuni aspetti migliori, ad esempio contiene più ferro. Le giovani foglie sono inoltre ricche di fosforo, potassio e vitamina B1. Nella medicina popolare si assumeva come antielmintico, oppure si preparavano degli infusi con le foglie con proprietà lassative e antiasmatiche.

Ingredienti per 4 persone

  • 4 patate di media pezzatura
  • 10 g di farinello biologico Azienda Agricola Daniele Gritti
  • 2 acciughe (se ti piacciono)
  • 1 spicchio di aglio biologico Azienda Agricola Daniele Gritti
  • Sale e pepe qb
  • 100 g di Grana Padano  semistagionato Azienda Agricola Fratelli Franzoni

PROCEDIMENTO

Accendi il forno a 200 gradi, pulisci bene le patate, spazzola e lavale con la buccia. Una volta asciugate, avvolgile con un foglio di alluminio e cuocile al forno per 45 minuti circa. (prova con una forchetta a vedere se sono cotte).

A questo punto lava bene il farinello, e saltalo in padella per pochi minuti assieme alle 2 acciughe ed un filo di olio. Regola di sale e pepe.

Prendi le patate, togli un pezzo di calotta, svuotale di un dito e frulla la polpa assieme al farinello, aggiungi il grana grattugiato.

Prendi il composto ottenuto e riempi le patate. irrorale con un filo di olio evo e fai gratinare in forno per qualche minuto.

Lo spreco alimentare è un fenomeno che coinvolge tutti i passaggi che portano il cibo dal campo alla tavola, implicando grandi costi economici, ambientali, etici e sociali.

Per questo motivo, è necessario stimolare un cambiamento in ogni anello della filiera.
La nostra rubrica #iocucinosenzasprechi ha infatti l'obbiettivo di promuovere comportamenti virtuosi (anche a livello domestico) grazie a suggerimenti e ricette facili e veloci che consigliano buone pratiche contro lo spreco alimentare in cucina.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *